Crisi Cb: l’assessore Lucchetti incontra le parti sociali

Marco Luchetti ha incontrato questa mattina le organizzazioni sindacali insieme al rappresentante di Confindustria e a Mario Riganelli, titolare della Cd, per discutere del salvataggio dei 75 operai

Marco Lucchetti, assessore al Lavoro Regione Marche

L’assessore al Lavoro Marco Luchetti ha incontrato questa mattina le organizzazioni sindacali Fim, Fiom, Uim, Rsu, insieme al rappresentante di Confindustria e a Mario Riganelli, titolare della ditta C b di Cerreto d’Esi, azienda terzista della Indesit che produce forni per la Indesit Company, colosso fabrianese che intenderebbe chiudere il rapporto di fornitura condannando l’impresa jesina alla chiusura.
Presenta anche il sindaco di Cerreto d’Esi, David Alessandroni.
Oggetto dell’incontro: trovare una strategia per salvaguardare i 75 operai dell’azienda (l’80% donne, di età compresa tra i 30 e 40 anni).

“Per far fronte alla situazione che si è creata nell’Azienda C b – ha detto Luchetti durante l’incontro – dovremmo individuare delle strade percorribili per tutelare i lavoratori. Innanzitutto verificare la tipologia della Cassa integrazione da riproporre a partire dal 28 febbraio 2012, con ulteriori approfondimenti tecnici. Cercare di coinvolgere i vertici dell’Indesit Company per verificare soluzioni alternative  all’interno della C b, oppure trovare imprenditori della zona interessati all’azienda. Inoltre, trovare nuove prospettive di lavoro, coinvolgendo tutti i lavoratori, in grado di realizzare nuove forme di lavoro come le cooperative con attività di servizio”.

“Quest’ultima proposta – ha concluso l’assessore – pur nelle difficoltà è percorribile attraverso la formazione dei lavoratori erogata dalla Regione e dalla Provincia con percorsi di qualificazione e riqualificazione che rafforzino le competenze delle persone e del sistema produttivo nel suo complesso, dando strumenti idonei per attraversare momenti di crisi come questa”.

Le organizzazioni sindacali e i vertici aziendali hanno condiviso quanto è emerso durante la riunione dandosi appuntamento nel prossimo mese di dicembre, invitando in quella data, anche imprenditori locali interessati sia all’assorbimento delle maestranze che a possibili progettualità condivise da metter in campo in un territorio, come quello di Cerreto d’Esi, colpito dalla crisi.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento