rotate-mobile
Cronaca Jesi

Urla, schiamazzi e assembramenti fuori dal bar: scatta la chiusura per 15 giorni

La polizia ha notificato al gestore del bar la sospensione della licenza commerciale. I residenti avevano segnalato più volte lo stato di degrado che si era creato

Urla, schiamazzi, risse e clienti che urinano e vomitano fuori dal locale: dopo alcune segnalazioni da parte dei residenti esausti, la questura di Ancona ha disposto sospensione della licenza commerciale per 15 giorni per un bar di Jesi. A notificare il provvedimento gli agenti della Squadra Amministrativa e di Sicurezza della Divisione Pasi della Questura, coadiuvata da personale del commissariato jesino. 

Gli accertamenti di polizia amministrativa hanno permesso di verificare come, da alcuni mesi, ci fosse uno stato di totale degrado nell’area vicina al locale, con tracce di urina e vomito anche vicino alle porte di ingresso degli altri esercizi commerciali. Inoltre non era raro trovare clienti che consumavano bevande alcoliche assembrati violando le normative anti contagio. Stando a quanto riportato dai poliziotti la situazione che si era venuta a creare, oltre ad allontanare tanti abituali clienti dalle attività commerciali vicine, ha creato un forte allarme sociale mettendo a rischio la pubblica sicurezza. Il titolare del locale in passato era stato multato dalla polizia municipale per la violazione del Dpcm. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urla, schiamazzi e assembramenti fuori dal bar: scatta la chiusura per 15 giorni

AnconaToday è in caricamento