Varano abbandonata, protesta contro il Comune: «Foresi non ha mantenuto le promesse»

Secondo quanto sostengono i rappresentanti del Comitato, il Comune aveva garantito una serie di interventi che non sarebbero mai arrivati

Stefano Foresi

Il Comitato per Varano si è riunito giorni fa per affrontare i tanti problemi irrisolti della frazione. Il Comitato lamenta che non sono state rispettate le promesse fatte a fine febbraio in un incontro del Comitato alla Società di mutuo soccorso Baldelli con l'assessore Stefano Foresi. Secondo quanto sostengono i rappresentanti del Comitato, l'assessore Foresi aveva garantito che, per il 2020, sarebbe partita l'assegnazione alla ditta per lo sfalcio delle scarpate, per la pulizia delle banchine stradali e degli attraversamenti scolo acque piovane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dopo ripetute sollecitazioni vi è stata infine l'assegnazione per lo sfalcio, iniziando dalla zona del fosso Boranico, ma non è mai accaduto negli ultimi 50 anni che, arrivati al 30 luglio, nessuno dei lavori venisse fatto - si legge in una nota del Comitato di quartiere - Non solo: nessun lavoro di manutenzione ordinaria è stato eseguito. Nonostante l’impegno profuso dall’assessore Foresi, occorre immediatamente intervenire perché le erbacce invadono la carreggiata in entrambi i lati, con pericolo anche per chi passeggia o corre, le erbe infestanti sono aumentate a dismisura, anche in paese, sono aumentati gli insetti di ogni genere, anche pericolosi per la salute, l'arrivo di mezzi pesanti autoarticolati in paese che si incastrano tra le abitazioni richiede segnaletica che indichi limiti di altezza e larghezza per il transito dei veicoli, occorrono pulizie e manutenzioni all'interno del cimitero, occorrono riparazioni del manto stradale per buche e ammaloramenti. Di recente sono intervenuti operai solo per due buche tralasciando tutte le altre”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento