Cronaca

Gli ingegneri si riuniscono fuori dal capoluogo: «Ora facciamo rete con gli altri professionisti»

Una nuova strategia, quella promossa dal consiglio dell’Ordine che intende testimoniare la volontà dell’Ente di essere vicino all’intero territorio delle provincia

Alberto Romagnoli

Insieme si può è lo slogan scelto dagli ingegneri della provincia di Ancona che inaugurano l’assemblea annuale, in programma il 12 dicembre prossimo, presso il teatro Pergolesi. Attesi oltre 300 professionisti chiamati a confrontarsi sulle sfide dell’innovazione in un mercato sempre più globale. Una nuova strategia, quella promossa dal consiglio dell’Ordine, recentemente insediatosi, la cui guida è affidata ad Alberto Romagnoli, che intende testimoniare la volontà dell’Ente di essere vicino all’intero territorio delle provincia. La scelta di Jesi va in questa direzione e non è affatto casuale.  Ci sarà, infatti, il passaggio simbolico del testimone tra Roberto Renzi, già presidente dell’Ordine ed attuale assessore ai lavori pubblici del comune di Jesi ed Alberto Romagnoli, libero professionista di Ostra, neo eletto alla guida degli ingegneri anconetani.

“La parola chiave della nostra assemblea quest’anno - ha detto Romagnoli - è fare rete, giocare in squadra. La rete serve per condividere informazioni e scambiarsi idee, competenze ed esperienze. La rete può creare valore aggiunto. Gli ingegneri non possono fare a meno di altri professionisti e non possono fare a meno della stessa società. L’ingegnere ha il compito di prendersi cura della società e dell’ambiente. La rete ha il potere di contribuire a ricreare identità e coesione professionale. In un momento di mercato particolarmente difficile, come quello che stiamo vivendo, per gli ingegneri diventa sempre più importante  lasciare da parte gli individualismi ed iniziare a cooperare.” Quando si pensa alla figura dell’ingegnere, la si collega alle idee di ingegno, difficoltà, soluzione, scelta, formazione ed etica. Non va, altresì, mai dimenticato il suo ruolo  di utilità sociale a tutela della collettività. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli ingegneri si riuniscono fuori dal capoluogo: «Ora facciamo rete con gli altri professionisti»

AnconaToday è in caricamento