Sicurezza e decoro: i cittadini del centro parlano con Gramillano

Si è tenuta ieri l'assemblea pubblica per discutere dei problemi del centro storico, a Palazzo Camerata: si è parlato di sicurezza, ma anche di decoro. Problema Piazza del Papa. E a proposito di parcheggi...

Si è tenuta ieri l'assemblea pubblica per discutere dei problemi del centro storico, a Palazzo Camerata. Ad ascoltare i cittadini c'erano il sindaco Fiorello Gramillano, gli assessori Nobili, Borgognoni, Franzoni e Pasquini e naturalmente la presidente della Prima Circoscrizione Susanna Dini.
L'aula era gremita: i cittadini erano venuti da Piazza Cavour fino al Porto, compreso i quartieri Guasco San Pietro e Capodimonte, per esporre le loro preoccupazioni e le lamentele.
A farla da padrone, la questione sicurezza: dopo l'aggressione di via Scosciacavalli i residenti hanno dolorosamente preso coscienza di ogni vicolo buio e strada poco illuminata o isolata: “poca sorveglianza” è il mantra che continuava a tornare sulla bocca degli astanti.
Il sindaco, pur ribadendo che ad Ancona “non accade un omicidio a giorni alterni”, è tornato dunque ad aprire ai militari in città, per gli effetti benefici sulla percezione della sicurezza che questo provvedimento potrebbe portare.

PIAZZA DEL PAPA. Dalla sicurezza alla vivibilità, con il grosso problema di Piazza del Papa, specie per coloro che abitano sulle case affacciate su quello che è il centro della movida cittadina: si attaccano i locali irrispettosi verso i residenti, la musica fino alle 3 di notte, il carico/scarico quotidiano dopocena, gli angoli trasformati in urinatoi a cielo aperto, le casse fuori dai locali, il magazzino degli arredi la mattina (visto che i dehors non vengono ritirati e risistemati), la poca pulizia, pilomat non funzionanti e la piazza usata come parcheggio per i locali la sera.. il cahier de doleance della piazza è piuttosto esteso, ed è già pronto un esposto per la Questura, con tanto di firme dei residenti.

PARCHEGGI. Non sono mancati i “cavalli di battaglia” del malcontento dorico: l'inquinamento dell'aria del porto, la poca cura del centro storico e dei suoi monumenti, la scarsa segnaletica e la mancanza di attività commerciali e di servizi nel centro storico. E naturalmente i parcheggi: si può pensare si tratti di una fissazione del residente del centro, ma il destino ha voluto che l'incontro cominciasse con 20 minuti di ritardo perché il Sindaco (che era arrivato puntualissimo) ha avuto grosse difficoltà a trovare posto per l'auto...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento