Bloccano la strada con un trattore e un albero, poi assaltano il distributore

L’allarme della stazione di servizio ha mobilitato i carabinieri di Osimo, Camerano e Castelfidardo per convergere al distributore, dove erano anche i Vigili del Fuoco per il ripristino della viabilità

Foto di repertorio

Bloccano la strada con un trattore e un albero tagliato e poi assaltano il distributore di benzina per depredare le colonnine del self service. E’ quanto accaduto stanotte a Castelfidardo intorno alle 2,35 quando l’allarme della stazione di servizio ha mobilitato i carabinieri di Osimo, Camerano e Castelfidardo per convergere al distributore carburanti “Q8” in via Jesina lungo la Strada Provinciale 3, all’altezza del chilometro 5, dove poco prima i banditi avevano tentato il colpo sradicando la colonna con un altro trattore, trovato in un cantiere lì vicino. 

Stando ai primi riscontri dei militari, sarebbero stati almeno in 4 che, anche a causa dell’attivazione del sistema di allarme dotato di dispositivo fumogeno, hanno abbandonato la zona senza riuscire ad impadronirsi del denaro dell’area di servizio di proprietà della società “Kuwait Petroleium s.p.a.”, con sede a Roma, gestita dalla società “Mandolini & Romoli s.r.l.” di Porto Recanati. Fatto sta che, si sono dileguati attraverso i campi in direzione di Recanati. Inseguiti e ricercati in tutta la Val Musone, fino ad ora con esito negativo. Una fuga garantita probabilmente grazie all’appoggio di qualche veicolo “pulito”. Tuttavia il danno c’è ed è di circa 5mila euro. 

Sul posto anche i Vigili del Fuoco di Osimo per il ripristino della viabilità. Le immediate ricerche continuano anche attraverso di strumenti tecnici e la visione della videosorveglianza locale e telecamere private di alcune abitazioni e aziende vicine. Entrambi i trattori sono risultati di proprietà dell’azienda agricola “Delegazione Pontificia per il Santuario della Santa Casa” di Loreto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

  • Gli amici lo aspettano per cena, ma lui non arriva: lo trovano morto in bagno

Torna su
AnconaToday è in caricamento