rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Polverigi / Via G. Marconi

Telecamere oscurate, auto di traverso, poi il boato: l'assalto in banca è un thriller

Caccia ai banditi che hanno provocato l'esplosione nella filiale: residenti svegliati nel cuore della notte, indagano i carabinieri

Il boato nel cuore della notte ha svegliato di soprassalto gli abitanti di Polverigi. Il frastuono arrivava dalla filiale Unicredit di via Marconi, in pieno centro. Erano le 2,40.

I banditi hanno fatto irruzione in banca dopo aver sfondato una porta antincendio. Avevano pianificato tutto a tavolino: hanno oscurato le telecamere della videosorveglianza con una bomboletta spray, in modo da non essere riconosciuti e, per garantirsi la fuga, hanno infranto i finestrini di due auto, di proprietà di due ragazze del posto, e le hanno posizionate di traverso, in mezzo alla carreggiata, così da ostacolare l’arrivo delle forze dell’ordine. Quindi si sono diretti verso la cassa temporizzata e l’hanno fatta saltare con una carica di esplosivo, un congegno simile alla “marmotta” utilizzata per manomettere i bancomat.

Un assalto-lampo: non c’era tempo da perdere, l’allarme risuonava, i carabinieri stavano già intervenendo. I malviventi hanno preso quel che hanno potuto, un bottino non superiore ai 2mila euro, e si sono dati alla fuga, a quanto pare su un furgone. Sul colpo indagano i carabinieri di Osimo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecamere oscurate, auto di traverso, poi il boato: l'assalto in banca è un thriller

AnconaToday è in caricamento