rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca Falconara Marittima

L'uomo che ha devastato gli uffici del Comune e aggredito gli agenti della municipale è già libero

Il giudice ha convalidato l'arresto del 22enne rimettendolo in libertà senza alcuna misura cautelare. La difesa parla di «problemi neurologici» che hanno scatenato la rabbia

FALCONARA - Aveva preso a testate una teca negli uffici comunali dov’era conservato il gonfalone dando in escandescenze con gli agenti della polizia locale. Questi ultimi erano dovuti intervenire con lo spray al peperoncino. Alla fine i carabinieri della Tenenza di Falconara sabato lo avevano arrestato. Ieri, in tribunale, al termine della direttissima per resistenza a pubblico ufficiale, il giudice ha convalidato l’arresto del 22enne marocchino irregolare rimettendolo in libertà senza alcuna misura cautelare.

Al termine della perquisizione i militari avevano trovato anche hashish, contatti e due proiettili calibro 32 compatibile con una pistola Smith & Wesson. Per gli altri reati contestati (detenzione, possesso illecito dei proiettili e filippopaladini-2danneggiamento) si procederà a parte. Nei prossimi giorni tramite l’avvocato difensore di fiducia Filippo Paladini (in foto) il ragazzo richiederà il permesso di soggiorno. A quanto si apprende il 22enne avrebbe manifestato tutta quell’aggressività con gli agenti per via di alcuni problemi neurologici che lo affliggono. L’udienza è stata rinviata al 21 giugno. In quest’occasione la difesa depositerà la documentazione medica che dimostrerebbe appunto come quelle azioni siano dovute ai problemi mentali del ragazzo.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che ha devastato gli uffici del Comune e aggredito gli agenti della municipale è già libero

AnconaToday è in caricamento