Cronaca

«Spaccio per mantenere mia figlia», pensionato ci ricasca: secondo arresto in 3 giorni

I carabinieri hanno trovato 3 etti di cocaina nel garage del 69enne che aveva già patteggiato un anno di reclusione: stavolta è finito in carcere

La cocaina sequestrata nel garage del 69enne

E’ stato arrestato per la seconda volta in tre giorni il pensionato di Ostra che si era difeso dicendo di dover spacciare per mantenere la figlia piccola. In quell’occasione era stato pizzicato con 32 grammi di cocaina e condannato a un anno di reclusione (pena sospesa). Ma la lezione non gli è servita, al contrario: i carabinieri l’hanno trovato in possesso di altri 3 etti di “neve” nel garage di casa. 

L’attività è scaturita dall’arresto effettuato il 16 gennaio dai militari della stazione di Marzocca. Dopo la convalida, il 69enne di Ostra era tornato a casa, patteggiando un anno con pena sospesa e 2000 euro di multa, ma i carabinieri hanno continuato a tenerlo sott’occhio, con appostamenti all’esterno della sua abitazione. Hanno notato un frequente viavai di persone che lo andavano a trovare a casa: un fatto insolito che ha insospettito gli investigatori, convinti che l’uomo ci fosse ricascato. 

Per questo, ieri mattina sono andati di nuovo a casa del 69enne e hanno effettuato una perquisizione: in garage sono state trovare tre confezioni contenenti 326 grammi di cocaina. L’uomo, quindi, è stato arrestato per la seconda volta per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e collocato ai domiciliari: stamattina il gip ha convalidato l’arresto e disposto il trasferimento in carcere.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Spaccio per mantenere mia figlia», pensionato ci ricasca: secondo arresto in 3 giorni

AnconaToday è in caricamento