Sorvegliato speciale si allontana da casa, pedinato e arrestato: ma niente carcere

Il 45enne per l'ennesima volta non ha rispettato l'obbligo di permanenza nel suo Comune di residenza: i carabinieri l'hanno inseguito e ammanettato

foto d'archivio

Era sottoposto all’obbligo di soggiorno a Corinaldo, ma si è allontanato per spostarsi nel Comune di Trecastelli. Per questo sono scattate le manette ai polsi di un sorvegliato speciale di 45 anni, arrestato dai carabinieri di Corinaldo nella giornata di ieri (25 settembre). 

I militari, dopo averlo individuato a bordo della sua auto, l’hanno pedinato e bloccato, per poi condurlo in caserma, dove è stato dichiarato in arresto per la violazione della misura. Non è la prima volta che l’uomo si rende responsabile di questa condotta. I carabinieri lo avevano già arrestato per lo stesso motivo nel marzo scorso. In tribunale, il giudice ha convalidato l’arresto, senza mandarlo in carcere, ma con la misura dell’obbligo di firma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

Torna su
AnconaToday è in caricamento