Aveva l'obbligo di lasciare l'Italia, invece girava liberamente: arrestato ed espulso

Il 39enne scoperto dai carabinieri: non solo non aveva rispettato il divieto di dimora, ma neppure un decreto del questore che gli imponeva di tornare nel suo Paese entro 10 giorni

foto d'archivio

Weekend di super controlli da parte dei carabinieri della Compagnia di Senigallia che hanno messo in campo 20 militari e 10 mezzi: sono state identificate 80 persone e ispezionati 55 veicoli.

Significativa la vigilanza all’interno del Foro Annonario: qui è stato individuato un marocchino di 39 anni che aveva violato la misura del divieto di dimora nella provincia di Ancona. Non solo: nei suoi confronti il questore aveva pure notificato un decreto di espulsione.

Entro 10 giorni avrebbe dovuto lasciare l’Italia e non l’ha fatto: per questo è stato arrestato e accompagnato al centro di espulsione di Palazzo San Gervaso (Potenza).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Perde il controllo e si schianta contro l’altra auto, nuovo incidente sulla strada maledetta

Torna su
AnconaToday è in caricamento