Cronaca

Senigallia: affidato ai servizi sociali, la polizia lo arresta al confine con la Francia

L'uomo, qualche anno addietro, si è reso autore di un episodio di detenzione di un'importante quantitativo di sostanze stupefacenti, con la complicità di tre soggetti, ed è ritenuto un soggetto importante a fini investigativi

Nell'ambito di operazioni di contrasto allo spaccio, la polizia ha arrestato un cittadino albanese di 30 anni, P. B., operante sul territorio pesarese e senigalliese e ritenuto importante a fini investigativi.
L'uomo, qualche anno addietro, si era reso autore di un episodio di detenzione di un'importante quantitativo di sostanze stupefacenti, con la complicità di tre soggetti extracomunitari pregiudicati, in compagnia dei quali era stato trovato ed arrestato a Mondolfo.

Condannato dal Tribunale di Pesaro, era stato affidato in prova ai servizi sociali, che svolgeva a Senigallia. Nel corso delle attività di indagine il personale del Commissariato di Senigallia ha accertato che l'uomo, nonostante fosse sottoposto alla misura alternativa alla detenzione, si era allontanato dal territorio di Senigallia facendo perdere le proprie tracce.

L'autorità giudiziaria di Pesaro, immediatamente informata, ha emesso un ordine di esecuzione nei suoi confronti: l'uomo è stato quindi rintracciato nella giornata di ieri mentre tentava di attraversare il confine di Bardonecchia.

Sottoposto a controllo dalla Polizia di Frontiera di quel confine, è emerso l’ordine di carcerazione, immediatamente eseguito dagli agenti che lo hanno condotto  al carcere di Torino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia: affidato ai servizi sociali, la polizia lo arresta al confine con la Francia

AnconaToday è in caricamento