Porto: sbarca dalla nave con 7,5 kg di eroina purissima, arrestato 34enne

La droga - 7,5 chilogrammi di stupefacente del tipo "brown sugar" - era nascosta in intercapedini ricavate nelle portiere dell'auto. L'operazione, scattata sabato scorso, è stata resa nota oggi

Un albanese di 34 anni, P.G., è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Ancona e dalle Volanti, in collaborazione con i colleghi di Bari, per traffico internazionale di stupefacenti: l'uomo, bloccato in porto, trasportava 7,5 chilogrammi di eroina purissima 'brown sugar'.

Ancona si conferma così sempre sempre più crocevia del traffico di eroina proveniente dal Medioriente e diretta al mercato italiano ed europeo attraverso la Grecia. L'albanese aveva nascosto la droga, che sul mercato avrebbe fruttato almeno 100 mila euro, all'interno dei longheroni della sua Wolkswagen Golf.

Dopo una lunga perquisizione dell'auto, sbarcata la sera dell'11 maggio da una nave della Minoan Lines proveniente da Patrasso, gli agenti hanno rinvenuto l'ingente quantitativo di eroina purissima. L'operazione è stata illustrata oggi da Giorgio Di Munno, dirigente della Squadra Mobile di Ancona, e da Cinzia Nicolini, dirigente delle Volanti. Le indagini, coordinate dal pm Marco Pucilli, proseguono per accertare provenienza e destinazione dello stupefacente. Il blitz anti-droga è andato a buon fine grazie al coordinamento degli organismi investigativi della Squadra Mobile di Ancona e quella di Bari.

Fonte: ANSA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento