rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Stazione / Piazza Rosselli

«E' un regalo per mia figlia», ma nel peluches c'era l'eroina

L'uomo è accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e, su disposizione del pm Rosario Lioniello, è stato recluso nel carcere di Montacuto

Quando i poliziotti lo hanno fermato per un controllo, hanno notato che portava uno zaino. Dentro c’era un tenero peluches. Un orsacchiotto che, a detta del sospetto, era un pensiero per la figlia. Peccato che dopo la perquisizione degli agenti della squadra Mobile Sezione Antidroga, coadiuvati dai colleghi della Polfer, è emerso come il giocattolo nascondesse più di 1 etto di eroina. Cucito al proprio interno c’era un involucro in cellophane termosaldato contenente eroina “brown” purissima. Sono così scattate le manette per Eric Drah, 46enne di origini ghanesi. L’uomo è accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e, su disposizione del pm Rosario Lioniello, è stato recluso nel carcere di Montacuto. Al momento del controllo, l’africano era appena arrivato alla stazione di Ancona, ma secondo gli inquirenti il presunto pusher non stava andando da alcuna famiglia, bensì era in piazza Rosselli per incontrare qualcuno, forse un pusher più piccolo che si sarebbe rifornito da lui. Al momento del controllo, quando i poliziotti hanno preso in mano il peluches, il 46enne ha provato a giustificarne la presenza: «E’ per mia figlia».

La Brown è un oppiaceo derivato dal processo di diacetilazione della morfina che la rende molto più potente di quest’ultima e sul mercato, una volta tagliata, avrebbe fruttato 30 euro la grammo. Non una sostanza banale perché, oltre ad essere usata per iniezione endovenosa, viene anche fumata sopra foglia di carta argentata. Una modalità d’assunzione, quest’ultima, che la fa percepire come meno pericolosa da parte di chi si rifugia nello stupefacente per dimenticare i propri problemi, facendo il gioco di chi invece si arricchisce. Secondo la Questura di Ancona infatti, sarebbero “tantissime le persone che si avvicinano a questa droga cominciando proprio a fumarla, convinte del fatto che in questo modo non andranno incontro a problemi di dipendenza”. Ma in realtà l’eroina provoca una rapidissima assuefazione e una forte dipendenza, fisica e psicologica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«E' un regalo per mia figlia», ma nel peluches c'era l'eroina

AnconaToday è in caricamento