Cronaca

Eroina nell'addome, in manette due "ovulatori"

Fermati dalle Fiamme Gialle a bordo di un pullman di linea proveniente da Napoli, i due trasportavano all'interno del corpo tre involucri contenenti lo stupefacente in forma purissima

Nella serata di ieri, la Guardia di Finanza di Ancona ha tratto in arresto due tunisini di 26 anni, trovati in possesso di 91,5 grammi di eroina purissima. I due erano a bordo di un pullman di linea proveniente da Napoli, città in cui probabilmente avevano acquistato la sostanza stupefacente.

Agganciati a Porto Recanati, sono stati seguiti in incognito fino al capolinea di Castelfidardo. Qui è stato effettuato un primo controllo con l’unità cinofila antidroga che però non ha portato a nulla, salvo provocare un atteggiamento di nervosismo e preoccupazione nei controllati.

A quel punto i Baschi Verdi di Ancona hanno ritenuto che i soggetti fermati potessero essere degli “ovulatori”, cioè quel tipo di trafficanti che trasportano la sostanza stupefacente all’interno del proprio corpo confezionata in “ovuli” di piccole dimensioni.
Gli accertamenti radiologici effettuati dal personale medico dell’ospedale di Torrette hanno poi tolto ogni dubbio: i due uomini avevano all'interno dell'addome tre involucri contenenti l’eroina in forma purissima. Questa, una volta tagliata, avrebbe fruttato sul mercato circa 25mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroina nell'addome, in manette due "ovulatori"

AnconaToday è in caricamento