Falconara: arrestato “ovulatore”, aveva sei etti di cocaina nell’addome

L'uomo era appena sbarcato da un volo proveniente da Charleroi, ma il suo nervosismo lo ha tradito: è stato portato all'ospedale di Torrette per accertamenti, dove le lastre hanno svelato la presenza di 55 involucri

I militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Falconara Marittima nel pomeriggio di martedì hanno fermato presso l’Aeroporto delle Marche un passeggero sospetto, originario della Repubblica Dominicana, appena giunto in Italia con un volo della compagnia “Ryanair” proveniente da Charleroi (Belgio).
Alle domande di rito formulate dai Finanzieri nel corso del controllo, l’uomo ha dato risposte evasive e  contraddittorie, manifestando evidenti segni di nervosismo.

Tenuto conto di tali circostanze e di altri elementi investigativi, le Fiamme Gialle hanno maturato il sospetto di trovarsi di fronte ad un “ovulatore”. I successivi accertamenti radiologici effettuati all’ospedale di Torrette di Ancona hanno trasformato il sospetto in certezza: nell’addome dell’uomo erano infatti stipati 55 involucri contenenti cocaina purissima, per un totale di circa 640 grammi.
Lo stupefacente, una volta tagliato ed immesso sul mercato, avrebbe consentito di ricavare più di 200mila euro.
L’uomo è stato tratto in arresto con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento