Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Nel guardaroba un bazar di droga e pasticche: operaio-pusher finisce a Montacuto

Arrestato dalla polizia, era considerato un punto di riferimento nello spaccio: nell'armadio custodiva marijuana, hashish, cocaina ed ecstasy

La droga trovata nell'armadio dell'operaio arrestato

Hashish, cocaina, marijuana, shaboo, ecstasy: nel guardaroba custodiva un vero bazar della droga. A scoprirlo sono stati i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona che, guidati dal vice questore Carlo Pinto, hanno arrestato un operaio anconetano di 51 anni.

L’attività investigativa, portata avanti dagli specialisti dell’Antidroga dorica, ha consentito di sequestrare varie tipologie di stupefacenti nascoste a casa dell’operaio. Da tempo l’uomo era stato attenzionato perché ritenuto molto attivo nel campo dello spaccio ed era divenuto un punto di riferimento per un’ampia e variegata clientela. Sabato pomeriggio, dopo l’ennesimo servizio di appostamento, i poliziotti hanno fatto irruzione nel suo appartamento. Durante la perquisizione, dall’armadio della sua camera sono spuntate diverse sostanze stupefacenti e psicotrope: cocaina, ecstasy e shaboo confezionata sottovuoto, nascosta dentro una tasca di un giaccone.

Nello stesso armadio, sono state ritrovate dosi di hashish e marijuana, oltre a un bilancino di precisione e denaro contante. Nel cassetto di un comodino, c’era altra marijuana e un’ulteriore quantità di denaro. In tutto, sono stati sequestrati due etti di droga e circa 700 euro, ritenuto provento di spaccio. Il 51enne è stato arrestato per continuazione nel reato di detenzione ai fini di spaccio di droghe pesanti e leggere. Ora è rinchiuso a Montacuto, in attesa dell’interrogatorio del gip. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel guardaroba un bazar di droga e pasticche: operaio-pusher finisce a Montacuto

AnconaToday è in caricamento