Ladro seriale scovato in un hotel di Riccione: aveva collezionato 8 arresti

In manette un 51enne di Corinaldo, rintracciato dai carabinieri di Senigallia: dovrà scontare 5 anni in carcere

L'arresto è stato eseguito dai carabinieri di Senigallia

Si nascondeva in un hotel di viale Ceccarini, a Riccione, e lì sperava di sfuggire al carcere. Ma i carabinieri della Compagnia di Senigallia, sotto il coordinamento del comandante Cleto Bucci, giovedì sera sono riusciti a rintracciarlo e assicurarlo alla giustizia. Dovrà scontare un cumulo di pene di 5 anni e 4 giorni di reclusione, nel carcere di Villa Fastiggi a Pesaro, un 51enne di Corinaldo, su cui gravava un mandato d’arresto a seguito di una serie di condanne passate in giudicato per reati che vanno dal furto aggravato al danneggiamento, dalla resistenza a pubblico ufficiale all’evasione.

I fatti risalgono al 2015 e al 2016. A cavallo dei mesi di aprile e giugno 2015 venne arrestato in flagranza di reato per ben 8 volte: per un furto di gasolio a Corinaldo, per un furto di materiale elettrico a Senigallia e per il furto di un’autoradio all’interno di un’officina a Senigallia. Nello stesso periodo, evase per tre volte dai domiciliari, sempre rintracciato e arrestato. In una circostanza, al momento dell’arresto, oppose resistenza ai carabinieri. Poi è finito di nuovo in manette mentre tentava di forzare la cassettina delle monete di un autolavaggio all’interno di un’area di servizio a Misano Adriatico. L’ultimo arresto risale al giugno 2016 all’interno del tribunale di Rimini dove, nel corso di un’udienza, minacciò il giudice di pace, danneggiando alcuni arredi.

Ora la giustizia ha presentato il conto. Il provvedimento emesso dalla Procura Generale di Ancona prende in esame 8 sentenze di condanna passate in giudicato, per un totale di 15 capi d’imputazione e un cumulo di pene (detratti i periodi di carcerazione preventiva) di 5 anni e 4 giorni che sconterà nel carcere di Villa Fastiggi grazie al rintraccio operato dai carabinieri del Nucleo Operativo di Senigallia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento