Faceva entrare illegalmente stranieri dal porto, era latitante dal 2016: arrestato

Scoperto dalla polizia, risultava latitante dal 2016: all'epoca faceva entrare stranieri illegalmente dal porto di Ancona

L'area del terminal di Fusina

VENEZIA - I controlli al terminal di Fusina hanno portato all'arresto di un quarantenne accusato del reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. L'operazione è stata svolta lo scorso weekend dai poliziotti della frontiera marittima di Venezia, impegnati nelle consuete verifiche di sicurezza all'arrivo dei traghetti provenienti dalla Grecia. Su questa tratta l'attenzione è alta perché è un collegamento «sensibile», appunto, nell'ambito dell’immigrazione irregolare.

Gli agenti hanno intercettato in particolare una Renault Laguna con targa spagnola guidata da un egiziano ma apolide: alla banca dati è risultato che l'uomo era destinatario di un ordine di carcerazione per aver favorito ingressi irregolari di immigrati al porto di Ancona.

LEGGIA LA NOTIZIA COMPLETA SU VENEZIATODAY

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento