Eroina, marijuana e metadone: arrestati i fidanzati che spacciavano a studenti di liceo e università

Alla fine la Mobile ha sequestrato tutto e ha arrestato la coppia di fidanzati anconetani per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Tutta la droga sequestrata

102 dosi di eroina, oltre 1 etto di marijuana, 80 millilitri di metadone. Droga per un valore totale di 6mila euro a cui si deve aggiungerer denaro in contanti pari a 3.900 euro. Si tratta dell’ultimo sequestro fatto dalla squadra Mobile di Ancona che, diretta dal capo Carlo Pinto (foto in basso), ha arrestato 2 fidanzati anconetani: lui di 55 anni e lei di 34.

Gli investigatori, partendo dallo spaccio di marijuana rivolta a studenti della piazza anconetana tra l'Università e il liceo Scientifico Galileo Galilei, sono arrivati ad individuare una coppia di anconetani già nota e attiva nel mercato dello spaccio dorico. Dopo diversi giorni di servizi dedicati ai due, i poliziotti sono riusciti a capire quale fosse il momento più propenso per intervenire nel loro appartamento dove la coppia confezionava e nascondeva stupefacente di varia natura.

Infatti sotto un mobile della sala da pranzo, hanno trovato una busta di cellophane con dentro 102 dosi suddivise in vari involucri vulcanizzati di eorina, un bilancino di precisione atto alla pesatura della droga, forbici, un cutter e pezzi di cellophane che comprovavano una fiorente attività di confezionamento e di spaccio di droga. Era tutto dentro lo ”zoccolo” di un armadio che gli agenti hanno dovuto smontare. Sopra una mensola, dietro dei libri, 4 boccette di metadone cloridrato integre da 20 millilitri ciascuna e 12 boccette della stessa sostanza, vuote, che la coppia non aveva alcun titolo per detenere in quanto non autorizzati dal Sert. La perquisizione, iniziata verso le 7 di ieri e durata più di due ore, ha portato anche ad 1 grosso involucro in cellophane termosaldato con 110 grammi di marijuana e la somma in denaro pari ad euro 3.900, in tagli da 50, 20 e 10, ritenuta dagli investigatori provento dell'attività di spaccio, anche perché i due sono disoccupati e non lavorano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla fine la Mobile ha sequestrato tutto e ha arrestato la coppia di fidanzati anconetani per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, con l'aggravante per lui che, già prima, aveva l'obbligo di firma per altri reati. Ora si troano entrambi in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento