Cronaca Centro storico / Piazza del Plebiscito

Droga nascosta dietro il termosifone di casa, spacciava in centro storico: arrestato

l giudice, visto il quantitativo e i precedenti, ha disposto la custodia cautelare ai domiciliari in attesa del processo che prenderà il via a febbraio

Aveva nascosto la droga dietro il termosifone di casa, ma hanno guardato anche lì gli agenti della Squadra Mobile di Ancona che ieri hanno arrestato un ancoentano di 59 anni, accusato di spaccio. Secondo gli investigatori l'uomo spacciava in pieno centro storico, non lontano da piazza del Papa. Era da tempo che gli investigatori lo stavano pedinando notando una assidua frequentazione dell’uomo con giovani del luogo, prevalentemente albanesi. Dopo aver capito dove abitasse il sospetto, gli agenti della narcotici si sono appostati fino a quando, sicuri di trovarlo in casa, sono entrati per una perquisizione. L'involucro con la polverina bianca era lì, dietro il termosifone, sospeso da un filo elettrico. In tutto 70 grammi di cocaina purissima, per un valore di mercato di circa 10mila euro.

I poliziotti hanno anche trovato e sequestrato un bilancino di precisione necessario per la pesa e il confezionamento della droga. Così è scattato l'arresto, poi convalidato nell'udienza tenutasi questa mattina al tribunale di Ancona, dove il legale del 59enn ha chiesto i termini a difesa. Il giudice, visto il quantitativo e i precedenti, ha disposto la custodia cautelare agli arresti domiciliari in attesa del processo che prenderà il via a febbraio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga nascosta dietro il termosifone di casa, spacciava in centro storico: arrestato

AnconaToday è in caricamento