Cronaca Via del Lavatoio

Jesi: preso l’accoltellatore di via del Lavatoio, la vittima rimarrà paralizzata

Secondo quanto comunicato dai carabinieri, il diverbio tra i due connazionali, che si conoscevano di vista, sarebbe nato a causa di una ragazza che i due si "contendevano"

È stato arrestato dai carabinieri di Jesi O. E. D., cittadino nigeriano di 30 anni residente a Jesi: l’uomo è accusato di aver accoltellato tre volte ieri pomeriggio durante la rissa scoppiata in via Del Lavatoio O. J., suo connazionale di 22 anni. La vittima, pur essendo ormai fuori pericolo di morte, ha perso l’uso degli arti inferiori a causa di una lesione del midollo spinale causata da uno dei colpi inferti dal 30enne.

I FATTI. Secondo quanto comunicato dai militari, il diverbio tra i due connazionali, che si conoscevano di vista, sarebbe nato a causa di una ragazza che i due si “contendevano”. In loro compagnia vi era anche un terzo loro connazionale, che ha più volte tentato di dividerli senza riuscirci. O. E. D. ad un certo punto è riuscito ad impossessarsi di un coltello (la cui provenienza non è stata ancora chiarita), con il quale ha colpito  il “rivale” che, nel tentativo di fuggire, veniva colpito per altre due volte alla schiena. Portato in condizioni disperate all’ospedale Torrette di Ancona O.J. è stato sottoposto a un delicatissimo intervento chirurgico.

I testimoni oculari dell’accaduto hanno riferito ai militari intervenuti di aver visto due uomini di colore fuggire in direzioni opposte subito dopo l’aggressione. I carabinieri e i poliziotti intervenuti si sono divisi il territorio da controllare in perfetta collaborazione, riuscendo a individuare l’aggressore in via Matteotti mentre ancora correva con gli abiti sporchi di sangue.

Bloccato dai militari, l’uomo ha confessato immediatamente di essere il responsabile, sostenendo che stava correndo in direzione della caserma carabinieri dove aveva intenzione di costituirsi.
O. E. D. è stato dichiarato in arresto per tentato omicidio e si trova ora ristretto nel carcere di Montacuto. La vittima è ancora ricoverata in osservazione all’Ospedale Torrette di Ancona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: preso l’accoltellatore di via del Lavatoio, la vittima rimarrà paralizzata

AnconaToday è in caricamento