Droga: 4 arresti tra Recanati e Osimo, commerciante in manette

Quattro gli arresti portati a termine dai Poliziotti dorici: tre a Recanati in collaborazione con la Squadra Mobile di Macerata e uno a Osimo Stazione, operato dalla Squadra Mobile di Ancona

Giornata caratterizzata da intensi ritmi operativi per la Squadra Mobile di Ancona. Quattro gli arresti portati a termine dai Poliziotti dorici: tre a Recanati in collaborazione con la Squadra Mobile di Macerata e uno a Osimo Stazione, operato dalla Squadra Mobile di Ancona.

RECANATI. In Via Giunta, gli Agenti della Mobile di Ancona hanno sottoposto a perquisizione un appartamento in uso ai tre cittadini tunisini (N.B. ’80 – N.R. ’81 – H.B.A. ‘8).
Le indagini erano partite da un accurata attività di osservazione sui numerosi movimenti a tutte le ore, di  noti tossicodipendenti che frequentavano l’appartamento di Recanati.
Gli agenti hanno trovato in casa 46 grammi di eroina purissima “bianca”, bilancini ed involucri, nonché 505 euro in contanti in banconote dei vario taglio. L’Eroina “bianca”, spiega la Polizia, non è cocaina, non è eroina Brown, ma è una strana e  terribile via di mezzo, economica rispetto alla cocaina e quindi accessibile anche ai più giovani. Questa droga, che non viene commercializzata ovunque e che è molto pericolosa per il suo alto grado di purezza, ha infatti un principio attivo che si aggira sul 30-40%, mentre l’eroina classica, la "brown sugar", sta al 10-15%.
I tre tunisini - tutti clandestini nel territorio della Stato - sono stati tratti in arresto e messi a disposizione della Procura della Repubblica di Macerata.


OSIMO. Non diversa sorte per P.P, cittadino italiano, classe 1971, residente a Castelfidardo e titolare di un esercizio commerciale ad Osimo Stazione.
In questo caso ad operare sono stati i Poliziotti della Sezione Narcotici della locale Squadra Mobile, che da tempo si erano appostati nei pressi del negozio dell’arrestato, dove si notava una sospetta frequentazione di giovani che sembravano tutt’altro che interessati dai prodotti venduti.
Nella mattinata odierna, dopo un ennesimo servizio di osservazione gli agenti della Mobile hanno fatto irruzione dentro l’esercizio commerciale dove hanno rinvenuto e sequestrato circa un etto di hashish, di cui parte già confezionata in bustine e pronta per lo spaccio, nonché un bilancino di precisione.
L’uomo – che ha dei precedenti –  è stato tratto in arresto e si trova a disposizione della Procura della Repubblica di Ancona nella propria abitazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento