Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Senigallia: ubriaco si spoglia e picchia gli agenti in commissariato

Non ne voleva proprio sapere di rispondere delle sue azioni S. E. A., il trentaduenne di Castelfidardo che stamattina alle 6 è stato trovato dai poliziotti a Senigallia, in frazione Borgo Bicchia in via Caduti del Lavoro

Non ne voleva proprio sapere di rispondere delle sue azioni S. E. A., il trentaduenne di Castelfidardo che ieri mattina alle 6 è stato trovato dai poliziotti a Senigallia, in frazione Borgo Bicchia in via Caduti del Lavoro, in evidente stato di ebbrezza, a bordo della sua Opel.
Gli agenti di polizia hanno seguito la prassi del caso, portando il giovane in Commissariato per essere sottoposto all’alcoltest, ma l’uomo – una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine – prima ha cercato di eludere goffamente la prova soffiando in maniera sbagliata, poi ha dato in escandescenze cominciando a minacciare gli agenti.

Quando ha capito che i poliziotti non si sarebbero fatti incantare dalla sceneggiata le cose sono precipitate: l’uomo – ancora in preda ai fumi dell’alcool –  ha rubato la patente dalle mani dei poliziotti buttandola nel cestino dei rifiuti, poi ha cominciato a spogliarsi, iniziando ad infliggersi da solo delle lesioni, tempestando infine di pugni e calci gli agenti che si sono gettati su di lui per cercare di immobilizzarlo. Alla fine, con un certo sforzo, si è riuscito ad ammanettarlo e ad arrestarlo per per minaccia, resistenza e lesioni a un Pubblico Ufficiale.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia: ubriaco si spoglia e picchia gli agenti in commissariato

AnconaToday è in caricamento