Senigallia: arrestato “autista” delle prostitute, era già ai domiciliari

La sua posizione si è aggravata quando è stato sorpreso dalla polizia di stato in flagrante trasgressione dell'obbligo di dimora, l'11 febbraio scorso

È stato arrestato a Senigallia E. G., il 56enne già agli arresti domiciliari perché accusato di favoreggiamento della prostituzione. La sua posizione si è però aggravata quando è stato sorpreso dalla polizia di stato in flagrante trasgressione dell’obbligo di dimora, l’11 febbraio scorso.

“L’AUTISTA”. I militari, al termine di una serie di attività di osservazione e di controllo lungo la Statale Adriatica, in località Ciarin, avevano visto l’uomo fare da “autista” a diverse prostitute, per lo più originarie dell’Est Europa, prelevandole dalle loro abitazioni e portandole in strada, mantenendosi sempre nelle vicinanze per controllare il “regolare svolgimento” dell’attività. Il 16 novembre era stato quindi arrestato, anche se si era difeso sostenendo di essere un semplice “amico” che aiutava le ragazze negli spostamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento