menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto: documenti falsi e rubati, “autista” in manette

Nel corso di un controllo effettuato dalla Polizia di Frontiera ha esibito documenti risultati contraffatti e oggetto di furto. In auto con lui tre donne afghane, risultate irregolari nel territorio

Nel corso di un controllo effettuato alle 17 e 30 di ieri dalla Polizia di Frontiera al porto di Ancona sui passeggeri che sbarcavano dalla motonave greca “Cruise Europa”, gli agenti hanno fermato tre donne di nazionalità afghana in viaggio con un cittadino bulgaro di 50 anni, R. P., tutti a bordo di un’Audio 80 condotta dall'uomo.

Alla richiesta degli agenti di controllare i documenti, l’autista ha esibito dei titoli bulgari risultati contraffatti e oggetto di furto. Le tre cittadine afghane sono infatti risultate essere irregolari sul territorio italiano, e pertanto sono state reimbarcate a bordo della “Cruise Europa” per essere riportate in Grecia.
Il cittadini bulgaro alla guida è stato invece tratto in arresto per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione illegale e condotto al carcere di Montacuto, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento