Cronaca

Jesi: perseguita la sorella con minacce di morte, arrestato 46enne

L'uomo molestava la parente dal gennaio del 2013 - a suo dire per motivi legati a gravi dissidi familiari - con minacce, ingiurie e infiniti sms. Secondo gli investigatori la situazione si era fatta ormai "preoccupante"

È stato arrestato ieri dai carabinieri di Jesi T.G., 46enne jesino, che perseguitava la sorella 40enne da mesi, tormentandola con minacce di morte, continue ingiurie e infiniti sms minatori.

L’uomo molestava la parente dal gennaio del 2013 – a suo dire per motivi legati a gravi dissidi familiari – e secondo gli investigatori la situazione si era fatta ormai “preoccupante”: dopo appostamenti, pedinamenti ed  attività tecnica (resi ancor più difficili dal fatto che già nello scorso aprile T.G. si era volontariamente allontanato per diversi giorni dai luoghi che era solito frequentare) i militari hanno presentato all’Autorità Giudiziaria un quadro chiaro e completo della situazione.

Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Ancona, il dott. Alberto Pallucchini, ha messo così un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari in casa di cura ed il 46enne è stato portato al reparto psichiatrico dell’ospedale “Carlo Urbani” di Jesi, dove si trova a disposizione della magistratura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: perseguita la sorella con minacce di morte, arrestato 46enne

AnconaToday è in caricamento