Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Furti nel centro di Ancona, arrestati giovani fratelli ladri

Arrestati due giovani fratelli ladri provenienti da fuori regione. I due si sono appoggiati su quella che orami è diventata una figura sempre più importante nel pendolarismo criminale, cioè il basista

Fratelli ladri

Arrestati giovani fratelli ladri. Sono accusati di aver messo a segno una serie di furti in appartamento tra il centro storico, il quartiere Adriatico e le Grazie. Ma gli agenti della squadra Mobile, guidati dal capo Giorgio Di Munno e (in foto) e dal vice Carlo Pinto, hanno indagato, fino a raccogliere gli elementi necessari per eseguire l’arresto. In manette due fratelli albanesi: M. N. di 23 anni e L. N. di 26. Sono accusati di aver saccheggiato diversi appartamenti, capaci di raccogliere un bottino di circa 10mila euro in pochi giorni. Niente male per due giovani extracomunitari provenienti da fuori regione appositamente per fare cassa sul territorio dorico e poi far perdere le proprie tracce dileguandosi chissà dove. Il classico pendolarismo criminale, che ormai poggia sempre di più sulla figura fondamentale: il basista. A volte un ex ladro, in altri casi un “amico pulito”, senza precedenti e regolarmente residente sul territorio, che però non si fa scrupoli a supportare dueGiorgio Di Munno-2 semi-sconosciuti, a patto di avere una fetta della torta finale. 

Fatto sta che i poliziotti erano sulle tracce degli albanesi da un paio di giorni, certi di essere sulla giusta pista. Mancava solo un passo falso. Poi, ieri, i due fratelli si sono recati ad un Compro Oro del Piano con una busta di plastica. Una volta entrato è scattato il blitz. Fuori i distintivi, gli agenti li hanno bloccati con preziosi e gioielli per circa 3mila euro. Contemporaneamente i ragazzi della mobile sono entrati in casa di un connazionale da cui sarebbero stati ospiti, trovando il resto del bottino: computer, collane, orecchini, orologi, cellulari, borsoni, penne. Sotto accusa anche l’albanese che li avrebbe ospitati, accusato di essere il basista e denunciato a piede libero. 

Ora i due ladri si trovano in carcere e dovranno rispondere dei reati contestati dal pm Irene Bilotta: ricettazione e riciclaggio. La polizia ha deciso di mettere a disposizione le immagini dei sospetti e della refurtiva (in allegato all'articolo) perché certi che il bottino sia solo parziale. La polizia si aspetta che altri cittadini, vittime di furto, possano essere collegati a questi due fratelli. Un altro elemento importante utile ai residenti per prevenire i furti è notare le auto sospette che, solitamente, sono sempre di grossa cilindrata, ferme in strada con dentro 2 o 3 persone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nel centro di Ancona, arrestati giovani fratelli ladri

AnconaToday è in caricamento