Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Via De Gasperi, entravano nelle palazzine per rapidi furti: arrestati 2 uomini

Il giudice ha convalidato l'arresto e confermato la misura di custodia cautelare del carcere. Ma è ancora caccia grossa ai ladri attivi sul territorio anconetano e su una presunta banda che almeno per ora è stata smembrata

Giorgio Di Munno - Oreste Capocasa - Carlo Pinto

Arrestati i ladri d’appartamento di via De Gasperi e via Martiri della Resistenza. Si tratta di due cittadini stranieri: D. D., 36 anni di origini greche e R. M., 48 anni della Bulgaria. Erano appena arrivati ad Ancona per compiere furti nelle case, avevano pensato a tutto, anche a rimediare un appartamento come base logistica. Poi si sono messi al lavoro. L’obiettivo? Saccheggiare alcuni palazzi residenziali di via Martiri della Resistenza e via de Gasperi. Giusto un paio di colpi quelli messi a segno negli ultimi due giorni, poi è scattato il blitz della polizia. Nel tardo pomeriggio di ieri (mercoledì 1 aprile), gli agenti della Squadra Mobile di Ancona, diretta dal capo Giorgio Di Refurtiva-3Munno e dal vice Carlo Pinto, hanno seguito i due mentre entravano di soppiatto in alcune palazzine della via del centro anconetano, salivano le scale come se nulla fosse e poi, se non sentivano rumori sospetti, forzavano le porte per fare razzia. In un caso sarebbero entrati quando in casa c'era qualcuno per poi fuggire subito, senza nemmeno farsi vedere. Ma dopo aver visitato un paio di numeri civici, i poliziotti gli sono arrivati addosso. Le ruote delle volanti e delle auto di servizio hanno fischiato. Gli agenti sono scesi con le pistole spianate e hanno circondato i due malviventi, che. non hanno opposto resistenza. Dopo l’identificazione, sono stati formalmente arrestati. 

Secondo gli investigatori, i due fanno parte di una banda più allargata su cui la Squadra Mobile sta ancora indagando. Nel frattempo nell’appartamento della coppia straniera è stato trovato di tutto: cellulari, portafogli, contanti, anelli di enorme valore, orologi e tutto il necessario per compiere atti di scasso. Stamattina si è svolta una conferenza stampa in presenza del nuovo questore Oreste Capocasa, che proprio in occasione del suo insediamento aveva detto chiaro e tondo che «la priorità sarebbe stata datata ai reati predatori». Tutto mentre il giudice convalidava l’arresto e confermava la misura di custodia cautelare del carcere. Ma è ancora caccia ai ladri attivi sul territorio anconetano e su una presunta banda che, se non altro, per ora è stata mutilata di due membri di non poco conto visto anche lo spessore criminale del 48enne. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via De Gasperi, entravano nelle palazzine per rapidi furti: arrestati 2 uomini

AnconaToday è in caricamento