Cronaca

Via XXIX Settembre, si era arrampicato su Traiano: ricoverato in psichiatria

E' sceso attorno alle 11 l'uomo, un greco di 30 anni, salito sulla statua dell'imperatore romano in via XXIX Settembre. Fondamentale l'intervento del console greco arrivato a fare da traduttore

Tre ore di trattativa tra le 8 e le 11 per convincerlo a scendere dal braccio dell'imperatore Traiano dove si era appollaiato. Così il greco di 30 anni che questa mattina era salito sulla statua romana in via XXIX Settembre è stato portato all'ospedale di Torrette e ricoverato in psichiatria

Non è stato facile farlo scendere. Ci ha provato a lungo il capitano Giovanni Russo, comandante della Compagnia Carabinieri di Ancona, salito insieme a un vigile del fuoco a bordo del cestello elevatore per parlare con il giovane. Ci ha provato anche il console greco ad Ancona, chiamato a fare da traduttore. Alla fine l'uomo si è lasciato convincere ed è sceso. 

L'uomo è stato portato in un locale della vicina Banca d'Italia e poi stato fatto uscire in barella e caricato a bordo di un'ambulanza del 118. Dalle domanda fatte al greco non è stato possibile capire il perché del gesto. Si sa solo che il 30enne, proveniente da Creta, ieri era a Bologna dove aveva conosciuto una ragazza che gli aveva offerto la cena. Successivamente si è spostato ad Ancona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via XXIX Settembre, si era arrampicato su Traiano: ricoverato in psichiatria

AnconaToday è in caricamento