La serata degenera, volano pugni e bottiglie in strada: un uomo all'ospedale

E' intervenuta una task force delle forze dell'ordine per porre fine al caos alimentato da alcol e musica a tutto volume

La foto dei disordini pubblicata su Facebook

Alcol, musica a tutto volume e botte da orbi ieri agli Archi, dove una festa privata in programma in un locale gestito da sudamericani è stata l’occasione per un nutrito gruppo di avventori stranieri di dare sfogo ai propri istinti, gettando nel panico i residenti. A decine si sono affacciati alle finestre per vedere quello che stava accadendo, poco dopo la mezzanotte, in via Marconi.

I residenti, infuriati, raccontano, con tanto di foto e video pubblicati sui social, di un gruppo di stranieri che si sono accapigliati, picchiati e inseguiti in strada. Sono volate botte, urla e bottigliate. Qualcuno, spaventato, ha chiamato le forze dell’ordine. Sul posto sono piombati i carabinieri del Norm di Ancona, le Volanti della questura, una pattuglia della Guardia di Finanza e anche un mezzo della Guardia di Finanza, oltre al 118. Al loro arrivo c’è stato un fuggi fuggi. Sul posto era rimasto soltanto un 36enne nigeriano, ferito probabilmente da una bottiglia rotta: è stato portato al pronto soccorso da un’ambulanza della Croce Rossa ed è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni per un taglio al braccio. Ad aggredirlo sarebbe stato un presunto nordafricano, in corso di identificazione: i carabinieri attendono la querela di parte per procedere, trattandosi di lesioni non gravi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale, gravissimo il bimbo di 5 anni: è in coma al Salesi

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Non c'è pace per il ristorante più chic della città: Il Passetto spegne di nuovo le luci

  • Terribile frontale, nuovo bollettino: «Il bambino è ancora in condizioni critiche»

  • Terribile schianto fra due auto, tre feriti: gravissimi una mamma e il suo bambino

  • Terribile frontale, nuovo bollettino medico: «Bambino in condizioni critiche»

Torna su
AnconaToday è in caricamento