Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Unioni civili: Senigallia approva il registro, Chiaravalle al voto

Il Comune di Senigallia ha approvato ieri l'istituzione del Registro delle unioni civili mentre il Comune di Chiaravalle di appresta a votarlo giovedì 27 settembre. Ad Ancona in 5 anni solo 8 coppie iscritte

Il Comune di Senigallia ha approvato ieri l’istituzione del Registro delle unioni civili – cioè le coppie di fatto, eterosessuali e omosessuali – mentre il Comune di Chiaravalle di appresta a votarlo giovedì 27 settembre.
 
Il tema è attuale e delicato, capace di spaccare l’opinione pubblica, e il confronto si pone, inevitabilmente, con il Registro aperto ad Ancona ormai cinque anni fa: in un lustro di esistenza l’elenco ha registrato solo otto iscrizioni, di cui solo una da parte di una coppia di persone dello stesso sesso. L’ultima iscrizione risale all’agosto del 2011, poi il nulla.

I difensori dell’iniziativa chiamano in causa il vuoto normativo della legge dello Stato: finché l’iscrizione non comporterà alcun diritto reale, si obietta, è naturale che le coppie non saranno incentivate a uscire dalla “zona d’ombra”.

I critici invece, cifre alla mano, sostengono che lo scarso successo universalmente riscosso da iniziative di questo tipo dimostri come questo tipo di battaglie serva molto ai politici che la inscenano e poco alle esigenze reali della cittadinanza.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unioni civili: Senigallia approva il registro, Chiaravalle al voto

AnconaToday è in caricamento