Nonnino va ad asparagi e rimane bloccato nella boscaglia, devono intervenire i vigili del fuoco

L'uomo è stato inevitabilmente multato dai carabinieri per aver infranto le norme restrittive adottate durante l'emergenza coronavirus

foto di repertorio

Avrà pensato di combattere la noia di questa quarantena approfittando per raccogliere qualche asparago da cucinare durante le feste pasquali. Un'idea che ad un nonnino di 88 anni è costata tanto spavento ed una multa salata. L'uomo è uscito ieri pomeriggio intorno le 17,30 dalla sua abitazione di Serra San Quirico. Qualcosa è però andato storto e l'anziano è rimasto incastrato tra i rovi in un dirupo profondo circa 5 metri. Ad accogliere le sue grida d'aiuto e contattare i soccorsi è stata una signora residente poco distante che ha allertato vigili del fuoco, 118 e carabinieri. 

I militari hanno subito individuato l'uomo che è stato poi riportato al sicuro dai pompieri. Per lui solo tanto spavento ma per fortuna nessuna conseguenza fisica. Dopo aver ringraziato i suoi soccorritori l'uomo è stato inevitabilmente multato dai carabinieri per aver infranto le norme restrittive adottate durante l'emergenza coronavirus. Ora dovrà pagare una multa di 400 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento