Adesca un anziano e gli ruba una collana: serve il medico per recuperarla

Una donna è stata arrestata dalla polizia ma per recuperare la refurtiva non è bastata una semplice perquisizione. Rintracciata anche la complice: sarà rimpatriata

Ancora una vittima del furto con l’abbraccio. Soprattutto anziani che si fanno “sedurre” da giovani che non rinunciano a farsi palpeggiare per avere a portata di mano orologi, collane o bracciali. Ne sa qualcosa l’anziano senigalliese che ieri mattina, dopo essere stato avvicinato da una 21enne romena di etnia rom nei pressi di piazza Manni, si è ritrovato senza la collana che indossava. Buon per lui che i poliziotti del commissariato di Senigallia avevano seguito a debita distanza tutti i movimenti. La rom era stata vista insieme a una connazionale in zona stazione. Una delle due, a un certo punto, ha avvicinato l’anziano in un bar e, dopo qualche parola, si è allontanata con lui verso una zona appartata al di là del Misa. Una vola seduti la donna ha iniziato a toccare l’uomo, stringendolo a sé. È in quel momento che gli agenti sono intervenuti. La rom ha fatto per allontanarsi ma è stata fermata in via Sanzio. L’anziano, visibilmente scosso, si è reso conto che gli era stata sfilata una collana con diversi ciondoli. Portata in Commissariato la donna ha negato il furto. 

Della collana, nessuna traccia. I poliziotti hanno anche perlustrato la zona del fatto per verificare se la refurtiva fosse stata abbandonata. Niente. A quel punto è scattata la decisione di far sottoporre la donna a specifici esami medici. I quali hanno dato risultato positivo: la donna aveva nascosto il monile all’interno di una zona intima per renderlo così introvabile agli agenti in caso di controllo. La 21enne è stata arrestata e portata nel carcere di Villa Fastiggi. La collana è stata riconsegnata all’anziano. Stamattina è toccato anche all’altra rom. È stata rintracciata in stazione. Dal controllo dei documento è emerso che era stata già raggiunta da un provvedimento di espulsione con divieto di ritorno in Italia. È stato disposto l’accompagnamento in un centro di espulsione. Sono in corso ulteriori indagini per verificare se le due donne, l’arrestata e l’espulsa, di 28 anni, siano rese responsabile dei precedenti fatti di furto con la tecnica dell’abbraccio denunciate nei giorni passati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento