menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale di Torrette (immagine archivio)

L'ospedale di Torrette (immagine archivio)

Muore e lascia un patrimonio, ma non si trovano i parenti: stop ai funerali

La notizia è riportata dal Corriere Adriatico: da due settimane la salma dell'uomo giace nelle celle frigorifere della camera mortuaria di Torrette, e i carabinieri non sono riusciti ancora a trovare nessun congiunto

La notizia, riportata dal Corriere Adriatico, comincia con un evento molto triste ma del tutto naturale: il passaggio a miglior di vita di un anziano 85enne, Mariano Sternini, residente in pieno centro, a due passi da Piazza Pertini. A trovarlo esanime, il giorno successivo alla morte, i vigili del fuoco, che hanno sfondato la porta della sua abitazione assieme a 118 e ai Carabinieri, allertati dalla badante, che non riusciva a mettersi in comunicazione con il suo assistito.

Una volta fatta chiarezza sul decesso, avvenuto per cause naturali dovute all’età, arriva il momento per le forze dell’ordine di chiamare i parenti del signor Sternini, per comunicare l’accaduto, e qui cominciano i problemi.
Secondo quanto riportato, infatti, da due settimane la salma dell’uomo giace nelle celle frigorifere della camera mortuaria di Torrette, e i militari non sono riusciti ancora a trovare nessun congiunto dell’anziano che si occupi delle esequie e che diventi erede del patrimonio lasciato dall’uomo, che a quanto pare dovrebbe essere alquanto sostanzioso.

Le ricerche sono state estese anche al di fuori della Regione.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento