Anziani non autosufficienti, arriva il contributo mensile di 200 euro

C’è tempo fino al 5 novembre per presentare domanda

C’è tempo fino al 5 novembre per presentare domanda per l’assegno di cura per anziani non autosufficienti, relativo al periodo che va dal primo gennaio al 31 dicembre 2019. Il contributo di 200 euro mensili è destinato alle persone anziane non autosufficienti, residenti e domiciliate nel Comune di Falconara, le cui famiglie abbiano attivato interventi di supporto assistenziale, gestiti direttamente dagli stessi familiari o con l’aiuto di assistenti privati, in possesso di regolare contratto di lavoro. «Riteniamo importante che vengano stanziati fondi per gli anziani non autosufficienti – afferma la vicesindaco Yasmin Al Diry, con delega alle Politiche sociali – perché siamo consapevoli della composizione demografica della nostra città e dal desiderio di ripagare il debito di gratitudine nei confronti di chi ha fatto Falconara, ovvero i nostri nonni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È proprio per questo che da aprile 2018 è nato lo sportello Informanziani, che può essere un utile riferimento anche per accedere a tale bando». Lo sportello, attivo al Centro Pergoli, è aperto il martedì dalle 15.30 alle 18.30 e il venerdì dalle 9.30 alle 15.30. Per richiedere l’assegno di cura occorre avere una serie di requisiti alla data di scadenza dell’avviso, come aver compiuto 65 anni di età, essere residente e domiciliato a Falconara, essere in possesso della certificazione di invalidità al 100 per cento e usufruire dell’indennità di accompagnamento. Se l’intervento assistenziale è svolto con l’aiuto di assistenti familiari privati, questi devono essere in possesso di regolare contratto di lavoro e devono iscriversi, entro sei mesi dalla concessione del beneficio, nell’Elenco regionale degli assistenti familiari gestito dai Centri per l’Impiego e la Formazione. Il contributo non è cumulabile con l’assegno riconosciuto dal progetto Home Care Premium, con il servizio Sad per non autosufficienti, con il contributo riconosciuto a disabili gravissimi previsto dal Decreto ministeriale 29 settembre 2016. Entro il 5 novembre le domande possono essere consegnate a mano al front office della sede comunale di piazza del Municipio 1 (orari di apertura il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13 e martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30), oppure inviate via pec all’indirizzocomune.falconara.protocollo@emarche.it, o ancora spedita per raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede di piazza del Municipio 1. Sulla base dei requisiti verrà stilata una graduatoria valida per tutto il 2019 e i contributi di 200 euro mensili verranno erogati entro i limiti delle risorse disponibili previo effettivo finanziamento da parte della Regione Marche, dopo la visita domiciliare dell’assistente sociale comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento