Cronaca

Aggressioni e minacce alle spalle per rubare le borsette: condannato l'incubo delle anziane

Il Gup Francesca De Palma ha condannato il 24enne a cinque anni e due mesi. Unica attenuante il vizio parziale di mente

Foto di repertorio

Condannato il rapinatore seriale di donne anziane e sole. Il Gup Francesca De Palma oggi ha inflitto al 24enne di origine marocchina cinque anni e due mesi di pena. Il 24enne residente a Falconara e in Italia dal 2014 era accusato di una fitta rete di furti con strappo e rapine ai danni di 8 vittime, tutte donne, di età compresa tra i 65 e i 90 anni.  Il legale dell’imputato, l'avvocato Nicoletta Pelinga, aveva chiesto e ottenuto per il suo assistito il rito abbreviato condizionato da una perizia psichiatrica. Due anni e otto mesi, invece, era la pena richiesta dal pubblico ministero Rosario Lionello. Il giudice ha accolto come unica circostanza attenuante il vizio parziale di mente. Il 24enne si trova in carcere dal maggio del 2020, cioè da quando i carabinieri hanno eseguito l'ordine di custodia cautelare emesso dal Gip. Aveva seminato il panico tra Ancona e Senigallia con 7 tra rapine e furti e una tentata rapina.

Bloccare le mani e tappare la bocca 

Il copione era più o meno sempre lo stesso. Pedinava le signore che camminavano sole fin sotto casa per poi coglierle alla sprovvista e immobilizzarle prendendole di spalle e sussurando frasi del tipo: «Non gridare, non ti faccio nulla», «dammi la borsa». Poi rubava telefoni, soldi e documenti e scappava lasciando sotto choc le malcapitate. La maggior parte delle volte queste cadevano a terra riportando lividi e ferite marginali. 

Il primo furto risale al novembre del 2019, in via Gorizia, quando si era impossessato della borsa di una 65enne residente ad Ancona. Poi, ancora, il 29 dicembre del 2019 in via Fiume aveva aggredito lasciando inerme a terra un'anziana donna di 85 anni. Le aveva sottratto la borsa per rubare denaro e altri oggetti personali. Solo due giorni dopo, la sera di Capodanno, si era spostato a Senigallia per rapinare una 71enne scaraventandola a terra e rubandole 150 euro, bancomat, carta di credito e altri documenti personali. E poi ancora una rapina il 7 gennaio quando in via Rismondo aveva preso per il collo una 90enne strappandole la borsa di mano. Dentro la sacca l'anziana aveva anche la macchina per misurare il diabete. Il 20 gennaio, pochi giorni dopo, aveva tentato il doppio colpo: prima nei confronti di una 65enne che, con una tenace resistenza, era riuscita ad attirare l’attenzione dei passanti costringendo l'aggressore a scappare senza bottino. Poi ancora in via Cherubini aveva rapinato una 72enne trascinandola a terra per poi strapparle la borsa di dosso. Il giorno dopo il via delle Genziane, a Senigallia, aveva aggredito una donna di 81 anni infilandosi nel vialetto di casa sua e rubandole sempre gli effetti personali. Infine, il 30 gennaio, in pieno centro ad Ancona all'ora di pranzo aveva sottratto l'ennesima borsetta cogliendo alle spalle un'anziana di 83 anni. Ad incastrarlo la raccolta di immagini da parte degli investigatori dei sistemi di sorveglianza delle zone in cui colpiva e di testimonianze che avevano assistito ai vari furti. 

Prima il tabaccaio 

Il giovane, prima di questi episiodi, era già noto alle forze dell'ordine. Infatti due anni prima, nel 2018, era stato accusato per aver commesso una rapina ai danni di un tabaccaio a Falconara Alta. Ad incastrarlo sempre le spycam dell'attività e alcuni dettagli riconoscibili nell'abbigliamento. I militari lo avevano trovato in un bar con gli stessi vestiti immortalati dalle telecamere di sorveglianza. Ma non è tutto: il 26 agosto era evaso dagli arresti domiciliari con braccialetto elettronico e l'ultimo arresto il 5 luglio quando era stato sorpreso dopo una maldestro furto tentato che gli era costato la lacerazione del tendine d’Achille, ferita che si era provocato a seguito della rottura della vetrina di un negozio di computer sulla Flaminia, in pieno centro a Falconara Marittima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni e minacce alle spalle per rubare le borsette: condannato l'incubo delle anziane

AnconaToday è in caricamento