Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

«Mio marito è malato, sono sola. Aiutatemi». Anziana in difficoltà chiama la polizia

Ieri l’intervento della pattuglia in casa di una 84enne che non riusciva più a gestire la situazione. La donna ha detto di ricevere poco aiuto dai figli

ANCONA - «Sono sola, mio marito è malato, aiutatemi». È stata la telefonata arrivata ieri alla polizia da parte di una 84enne che chiedeva un supporto non potendo contare sui familiari. L’anziana ha riferito di vivere in una situazione di disagio, con il marito allettato e con la costante sensazione di sentirsi abbandonata dai figli. I poliziotti sono andati a casa sua e l’hanno ascoltata. Ha raccontato le difficoltà con cui quotidianamente convive. Vista l’età avanzata non si sentiva più in grado di assolvere autonomamente ad esigenze quali la spesa, la cura del marito e tutte le altre mansioni domestiche. L’aiuto saltuario fornito da un’assistente sociale non risultava più sufficiente.

La donna ha aggiunto di essere in condizioni economiche precarie e di sentirsi abbandonata dai figli che solo saltuariamente la accompagnavano per la spesa e in studi medici. Gli agenti l'hanno rassicurata, fornendo il loro aiuto ed il loro sostegno. «Esserci sempre vuol dire anche questo - commenta il questore Cesare Capocasa - saper ascoltare i segnali d'aiuto che provengono dalle fasce più deboli della comunità, come gli anziani, tendere loro una mano ed ascoltarli, nel segno della mission quotidiana di ogni poliziotto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Mio marito è malato, sono sola. Aiutatemi». Anziana in difficoltà chiama la polizia
AnconaToday è in caricamento