Monte Roberto: "Derubata con l'ipnosi, ho consegnato denaro e gioielli"

Un'anziana signora residente a Pianello Vallesina sarebbe stata "ipnotizzata" da una giovane che guardandola fisso negli occhi e chiamandola per nome dalla strada avrebbe esercitato su di lei un'incredibile fascinazione

Una storia che ha dell'incredibile quella riportata sulle pagine del Resto del Carlino: un'anziana signora residente a Pianello Vallesina, frazione di Monte Roberto, sarebbe stata ipnotizzata da una giovane di 25 anni, che guardandola fisso negli occhi e chiamandola per nome dalla strada avrebbe esercitato su di lei un'incredibile fascinazione, tale da convincerla a darle denaro e gioielli.

La vittima della sfortunata vicenda è la signora Maria G., ancora sotto choc per quanto accaduto. I fatti risalgono ad un paio di settimane fa: una ragazza distinta, sui 25 anni, avrebbe parcheggiato l'auto davanti all'abitazione della pensionata. Una volta scesa dalla macchina la giovane avrebbe iniziato a chiamare per nome la donna, guardandola fissa negli occhi. La giovane ha dichiarato che la signora Maria non avrebbe dovuto pagare la seconda rata dell'Imu, e che avrebbe dovuto aver ricevuto una precisa comunicazione in tal senso dal Comune. La ragazza ha anche mostrato un foglio con alcune foto di parenti dell'anziana, continuando a ripetere "Ma come Maria, non ti ricordi di me?".

"IPNOSI". Ed è qui che la vicenda comincia a tingersi di mistero: la signora, che ha dichiarato di sentirsi "stregata" dalla giovane visitatrice, le ha aperto il portone di casa (cosa che, ha dichiarato, non fa mai). La ladra ha quindi abbracciato la sua vittima, che ha dichiarato di sentirsi avvolta da un intensissimo profumo. Ha poi chiesto di vedere la "comunicazione" inerente l'Imu, e ha consigliato alla vittima di chiamare la figlia, che lavora in Comune (dando mostra di conoscerla chiamando anch'essa per nome). La donna a quel punto era totalmente arrendevole: la ladra le ha mostrato una banconota chiedendole se per caso "ne avesse delle altre", poi ha chiesto di vedere i gioielli. La signora ha eseguito tutti gli ordini, non si è stupita nemmeno quando la ladra, al vedere i gioielli, le ha chiesto se "per caso non avesse altri in una ciotolina da qualche parte" (e così era).

La vittima si è anche sfilata la collanina senza trovare nulla da ridire: addirittura, siccome l'anello nuziale non si sfilava, è andata in bagno per lavarsi con il sapone e facilitare l'operazione. Ma quando era tornata la giovane non c'era più, era sparita con i soldi e con i preziosi. A quel punto "l'incantesimo" si è rotto e la signora Maria ha realizzato cos'era successo.
Parlando poi con i vicini la signora ha scoperto che l'auto dalla quale era scesa la giovane girava in zona da circa una settimana (con a bordo diverse persone, tra cui anche un bambino), e che probabilmente i criminali avevano pianificato con la massima cura il colpo: la ladra aveva mostrato di conoscere alla perfezione i nomi della figlia e del defunto marito della signora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento