rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Senigallia

L'annuncio per la casa al mare è un pacco, beffate almeno cinque persone: «C'era chi si presentava con le valigie»

Dopo aver ricevuto i soldi la truffatrice è sparita. La vittima è andata ai carabinieri a sporgere denuncia

SENIGALLIA - Cerca una casa per trascorrere le vacanze estive a Senigallia ma cade nella truffa e ci rimette 400 euro. È quanto accaduto ad Ernesto, un uomo residente in Toscana, vittima del raggiro, che questa mattina è andato dai carabinieri della sua città per sporgere denuncia.

L'annuncio 

Tutto ha inizio a maggio quando Ernesto decide di cercare su un noto sito internet di annunci immobiliari un appartamento sul lungomare dove trascorrere qualche settimana di relax nella città roveresca: «Visto che mia sorella vive a Marotta - racconta - ho pensato che sarebbe stato bello stare vicini quest’estate. Così mi sono messo in cerca, ho trovato quest’annuncio che mi sembrava interessante e ho contattato la sedicente proprietaria. Ho parlato con una certa Erika Tarozzi, probabilmente un nome falso, che fin da subito si è mostrata disponibilissima e gentile. Mi sono fidato. Da lì è partita la contrattazione e a fine maggio lei ha cominciato a pressarmi e a dirmi che se non avessi chiuso l’accordo lei avrebbe dato via la casa a qualcun altro. Alla fine ci siamo accordati che le avrei dato il 50% dell’anticipo a maggio». Dunque la donna chiedeva 1600 euro di affitto e 800 euro di caparra. Alla fine però Ernesto si è accordato per darle solo una parte, 400 euro a maggio, e gli altri 400 euro sarebbero stati versati dopo la visita di sua sorella all’appartamento. «Una volta bonificati i primi 400 euro - prosegue Ernesto - questa Erika ha smesso di rispondere sia a me che a mia sorella al telefono». La triste conferma che si trattasse di una truffa è arrivata pochi giorni dopo: «Ho digitato nome e cognome di questa persona ed è uscito un articolo di giornale in cui si parlava di un raggiro simile avvenuto a Cervia e Milano Marittima. Lì mi è crollato il mondo addosso e ho capito che si trattava di una fregatura».

I veri proprietari 

A quel punto sono scattate le opportune verifiche: «Mia sorella - prosegue la vittima - è andata a controllare di persona e ha raggiunto la via indicata nell'annuncio». Ha suonato il campanello ma ad aprirgli sono stati i veri proprietari di casa: «Ci hanno detto che era la quinta persona che scampanellava per lo stesso motivo quel giorno. Alcuni si erano presentati con le valigie in mano, altri avevano versato 3mila euro di caparra. A me nella sfortuna è andata anche meglio rispetto ad altri». La sorella di Ernesto ha mostrato ai proprietari anche l’annuncio sul web ma sono stati loro a spiegargli che quelle foto non mostravano il reale appartamento. Insomma, un vero e proprio inganno quello messo in atto online: «Affitto case al mare da anni, dal Tirreno all’Adriatico, ma una cosa simile non mi era mai successa. Quest’anno siamo andati un po’ lunghi con i tempi e ho pensato che non sarebbe stato un problema affittare un appartamento a scatola chiusa affidandoci ad un sito conosciuto. Invece è andata malissimo». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'annuncio per la casa al mare è un pacco, beffate almeno cinque persone: «C'era chi si presentava con le valigie»

AnconaToday è in caricamento