Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Un messaggio Whatsapp all'amico per annunciare il suicidio, salvata dalla Polizia

Decine di chiamate senza risposte che gli hanno fatto temere il peggio. Poi finalmente un altro messaggio ma questa volta con una foto choc: quella di un coltello da cucina

Il litigio con il fidanzato e poi la paura di essere lasciata l’hanno gettata in uno sconforto tale da pensare di non farcela. Era l’una di sabato notte quando lei, un’anconetana di 39 anni, ha inviato un messaggio Whatsapp ad un amico per annunciare che si sarebbe uccisa. Preoccupato, l’uomo ha provato a chiamarla per cercare di capire che cosa stesse succedendo e darle quelle parole di conforto di cui aveva disperato bisogno. Decine di chiamate senza risposta che hanno fatto temere il peggio. Poi finalmente un altro messaggio dal telefono di lei all'amico, ma questa volta con una foto choc: un coltello da cucina come a lasciare intendere che quella sarebbe stata l’arma usata per porre fine alla propria disperazione.

A quel punto l’amico ha chiamato il 113, richiedendo l’intervento della Squadra Volante, che ha raggiunto la casa dell’anconetana e poi hanno bussato. Rassicurati dalla risposta, seppur con voce flebile, hanno cominciato a comunicare con lei, mentre dal pianerottolo aveva richiamato la sua attenzione un’agente donna, capace di entrare subito in empatia con l’aspirante suicida che, a quel punto, ha iniziato a raccontarle le sue pene. Facendo breccia nella 39enne, la poliziotta alla fine l’ha convinta ad aprire la porta rassicurandola del fatto che l’avrebbero aiutata e non l’avrebbero lasciata sola. Sul divano gli agenti di Polizia hanno ritrovato il coltello della foto e ora l’anconetana è affidata alle cure specialistiche del personale medico del 118.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un messaggio Whatsapp all'amico per annunciare il suicidio, salvata dalla Polizia

AnconaToday è in caricamento