Dalla Grecia ad Ancona con 208 volatili in auto, le condizioni erano terribili: denunciato

La Guardia di Finanza ha sequestrato gli animali e li ha rimessi in libertà

I volatili rimessi in libertà

La Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con la locale Agenzia delle Dogane, ha trovato e sequestrato nel porto dorico 208 volatili, per lo più appartenenti a specie esotiche protette, la cui commercializzazione avrebbe consentito un provento illecito di circa 20mila euro.

IL Blitz della Guarda di Finanza - VIDEO

L’operazione è scaturita da un controllo eseguito nei confronti di un cittadino italiano appena sbarcato con la propria autovettura da una motonave proveniente dalla Grecia. All’interno del mezzo erano stipati, in gabbie anguste di legno non idonee al trasporto, uccelli di varie specie, alcune delle quali protette dalla Convenzione di Berna, in condizioni di salute precarie. A giustificazione del trasporto, il conducente ha esibito soltanto un certificato, non valido per la legislazione italiana, rilasciato da un veterinario greco, nel quale peraltro era riportato un numero inferiore di volatili, appartenenti ad una sola specie “serinus serinus”. Durante la perquisizione dell’auto è stata anche trovata dell'attrezzatura idonea all’inanellamento di frodo, finalizzato a mascherare gli estremi di identificazione dell’allevatore, la provenienza, l’età e la dimensione dell’animale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine degli accertamenti, cui ha preso parte anche personale veterinario dell’ASUR Marche - AREA VASTA 2, competente a verificare lo stato di salute dei volatili, il conducente del mezzo è stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali, aggravato dal decesso di alcuni di essi nonché per detenzione di volatili tutelati da convenzioni internazionali. Successivamente i volatili sono stati rimessi in libertà nel loro ambiente naturale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Accoltellato in strada mentre cammina, i carabinieri danno la caccia a 2 uomini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento