rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca

Operaio morto sul lavoro a Palermo, la solidarietà degli operai di Ancona: sciopero di 8 ore, sit-in davanti Fincantieri

Otto ore di sciopero, ieri 20 dicembre, per la sicurezza e per non dimenticare l’ operaio morto sul lavoro a Palermo

ANCONA - Otto ore di sciopero, ieri 20 dicembre, per la sicurezza e per non dimenticare l’ operaio morto sul lavoro a Palermo; lo sciopero e’ stato proclamato da Fim, Fiom e Uilm dopo il tragico infortunio di un lavoratore degli appalti.

«Ci sono ancora troppi infortuni sui luoghi di lavoro, le stragi sul lavoro vanno fermate», dichiarano Fim, Fiom, Uilm. Ieri mattina, davanti all’ingresso della Fincantieri, tanti i lavoratori indignati per l’ultimo incidente mortale avvenuto nel cantiere di Palermo. «Per questo – proseguono le organizzazioni sindacali – è fondamentale investire risorse sulla salute e sicurezza, anche facendo formazione continua; la sicurezza deve essere il primo obiettivo ed è necessario  vigilare di più sulla catena dell’appalto, perchè l’ esperienza sindacale ci insegna che proprio lì si annidano le maggiori inadempienze sulla normativa della sicurezza». L’ adesione allo sciopero è stata molto alta proprio per la consapevolezza che gli infortuni sul lavoro sono una  vera piaga sociale del nostro tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio morto sul lavoro a Palermo, la solidarietà degli operai di Ancona: sciopero di 8 ore, sit-in davanti Fincantieri

AnconaToday è in caricamento