rotate-mobile
Cronaca Jesi

Il giallo di Andreea, sequestrato un giubbotto insanguinato: postati sui social dei video dopo la scomparsa

Da oltre un mese nessuna traccia della giovane donna. Nemmeno una segnalazione. L'iscrizione nel registro degli indagati del fidanzato Simone è un atto dovuto, l'uomo potrà partecipare agli accertamenti tecnici. Tutto quello che si sa fino a questo momento e gli ultimi appelli

JESI - E' sempre più un giallo la scomparsa di Andreea Rabciuc, la 27enne romena di cui si sono perse le tracce dal 12 marzo. Dopo l'interrogatorio di ieri, presso la caserma dei carabinieri di Jesi, il fidanzato Simone Gresti è stato iscritto nel registro degli indagati dal pm di Ancona Irene Bilotta. Per lui, 43 anni, il reato ipotizzato è sequestro di persona. L'uomo in mattinata era stato convocato in caserma dai carabinieri di Jesi come persona informata sui fatti e per notificargli il decreto di sequestro dell'auto, del cellulare, di un tablet e di vestiti. L'iscrizione nel registro degli indagati è un atto dovuto a garanzia dell'indagato, che potrà partecipare agli accertamenti tecnici che la magistratura disporrà a breve. In rimis l'accertamento irripetibile sui dispositivi informatici. Tra i sequestri ci sarebbe anche un giubbotto insanguinato. Il ragazzo si è giustificato dicendo di essersi provocato alcune ferite a seguito di una colluttazione avuta all'interno di un locale della zona. Per questo i vestiti si sarebbero sporcati con il suo sangue.

Andreea Rabciuc scomparsa nel nulla

Simone è stato l'ultimo, insieme ad altre due persone, a vedere Andreea la sera prima della scomparsa. In quattro si erano incontrati in un'area nel territorio di Montecarotto, dove si trovano un casolare e una roulotte. Durante la notte Gresti e la 27enne avevano litigato furiosamente finché lei si era allontanata a piedi prima delle 7 di mattina, senza il cellulare che aveva lasciato all'uomo. La decisione del pm è arrivata dopo l'interrogatorio. Intervistato a Chi l'ha Visto? Simone aveva confermato i continui litigi con Andreea: «In questi sette mesi non è stata certo la prima volta. E' capitato che ci siamo dati anche degli schiaffi ma mai oltre. Più di una volta mi lasciava il telefono e per questo ce l'avevo io. Volevo chiamare la mamma di Andreea per farla venire a prendere». Durante la trasmissione è intervenuto anche Daniele, l'ex della 27enne: «L'ultima volta che ci siamo sentiti erano le 10 del venerdì sera. La mattina le ho provato a scrivere ma non ho ricevuto risposta». L’ultimo messaggio di Andreea all’ex fidanzato alle 21:57 dell’11 marzo.

In caserma sono state convocate anche le altre due persone per essere ascoltate e sono stati posti i sigilli all'area intorno al casolare in via Montecarottese. Una zona già al centro di un sopralluogo con cani molecolari nei giorni scorsi e dove ieri sono stati a lungo al lavoro carabinieri e vigili del fuoco. Le indagini sono particolarmente complesse perché si sono persi molti giorni preziosi, quelli immeditamente successivi alla scomparsa e spesso decisivi. Le ricerche della ragazza sono partite con un certo ritardo, perché inizialmente si era pensato a un allontanamento volontario. Già in passato la 27enne se ne era andata di casa, facendo perdere le proprie tracce e non mettendosi in contatto con i familiari. Tra gli elementi raccolti durante le indagini anche le chat via telefono prodotte nelle ultime ore con l'ex fidanzato, con cui era rimasta in rapporti di amicizia. Gli investigatori non escludono nessuna ipotesi, compresa quella di un malore che potrebbe avere colto la 27enne in mezzo alla vegetazione. Nei giorni scorsi gli inquirenti avevano escluso che il corpo ritrovato nel Po a Rovigo fosse quello di Andreea.

Andreea Rabciuc: la foto dei tatuaggi

Nella zona nessuno sembra avere più visto Andreea. Nemmeno mezza segnalazione. La ragazza è alta 1,68 centimetri, capelli blu e fisico atletico. Al momento della scomparsa indossava anche un cappellino rosa con le orecchie di gatto, una felpa grigia con la stampa di "Tom&Jerry" e dei jeans chiari. «Andreea ha molti tatuaggi, tra i quali uno grande su una coscia, quello di un cavallo» dice il fidanzato della giovane donna scomparsa a Chi l'ha visto?

Il giallo del video sui social

Ha pubblicato Andreea il seguente video dopo la sua scomparsa? Il fidanzato Simone mostra alla trasmissione di Federica Sciarelli un post datato 24 marzo. «C’è anche un like all’inizio di aprile»  Davvero la donna scomparsa sta utilizzando i social?

«Andreea dove sei? Fatti sentire, mi basta solo sapere che stai bene». E poi ancora: «Cerbiatta manchi a tutti e soprattutto a me e Dorron. Vorrei solo sapere come stai ,ti supplico fammi sapere». Così Daniele Albanesi, ex della giovane, continua a lanciare appelli ad Andreea Rabciuc attraverso il social network sperando che lei da un altro telefono o da un computer nel posto in cui si trova ora possa leggere. Daniele, con cui lei aveva un rapporto forte, tanto che gli ha affidato il suo cane Dorron, teme le sia accaduto "qualcosa di grave" ma la speranza di riabbracciarla o solo di sapere che è viva e sta bene è molto più forte. Sui social, a un mese dalla sua scomparsa da Jesi, continua a postare le loro foto insieme, quelle del cane Dorron e dei sorrisi che lei ha regalato a tutti. Daniele ricorda «il pranzo spensierato, le risate che ci siamo fatti con Thor che ce l’aveva con Dorron. Manchi Andry: fatti sentire». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giallo di Andreea, sequestrato un giubbotto insanguinato: postati sui social dei video dopo la scomparsa

AnconaToday è in caricamento