rotate-mobile
Cronaca Jesi

Una persona avrebbe incrociato Andreea dopo che ha lasciato la roulotte: «Ricordo di aver visto quella ragazza»

Un post su Facebook, inedito, fatto da un uomo potrebbe aggiungere elementi alla scomparsa della 27enne

JESI - «Eppure ricordo che quella ragazza l'ho vista scendere la mattina verso le 6.50 dalla strada detta Montecarottese verso Moie. Con una felpa col cappuccio in testa. Quella strada la faccio tutte le mattine». Così, in un post lasciato su Facebook un uomo ha commentato la scomparsa di Andreea Rabciuc, la 27enne romena che viveva con la madre a Jesi è sparita nel nulla da un anno. Sostiene di averla incrociata proprio la mattina in cui la giovane, dopo un litigio con il fidanzato Simone Gresti, che era durato tutta la notte, ha lasciato la roulotte per tornasene a casa a piedi. Un particolare che potrebbe fornire nuovi elementi alla Procura, che da un anno indaga per capire cosa sia successo alla giovane, se riterrà quelle affermazioni veritiere. L’uomo sostiene, sempre nel post pubblicato quattro giorni fa e fatto vedere ieri dalla trasmissione “Chi l’ha visto?”, che ha visto Andreea quella mattina (il 12 marzo 2022) ma non ha mai detto nulla ai carabinieri perché aveva già scritto sotto un post che ne dava la scomparsa «ma nessuno mi rispose». Dove lo avesse scritto non è chiaro ma l’uomo potrebbe essere chiamato dai carabinieri a riferire sui fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una persona avrebbe incrociato Andreea dopo che ha lasciato la roulotte: «Ricordo di aver visto quella ragazza»

AnconaToday è in caricamento