rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Jesi

Andreea, il consulente Luca Russo ha chiesto 30 giorni di proroga per gli accertamenti irripetibili sui cellulari

Si continua a scavare su tablet, cellulari, auto e anche sul giubbotto sporco di sangue indossato da Simone Gresti, il fidanzato della 27enne scomparsa da due mesi

ANCONA - La procura continua ad indagare sulla scomparsa di Andreea Rabciuc ma chiede ancora un mese per vederci chiaro. E' arrivata la conferma del fatto che il consulente tecnico della procura Luca Russo ha chiesto una proroga di trenta giorni per la consegna dei risultati sugli accertamenti irripetibili su cellulari, tablet, auto e vestiti del fidanzato della 27enne campionessa romena di tiro a segno scomparsa nel nulla ormai due mesi fa. 

Si continua intanto a scavare nei due dispositivi di Simone (il fidanzato della ragazza e attualmente ancora unico indagato per sequestro di persona), in quelli di Francesco e di Aurora presenti quella notte al casolare di via Montecarottese e naturalmente nel cellulare di Andreea.

Il consulente tecnico sta cercando risposte non solo attraverso i dispositivi mobili. Sono infatti al vaglio degli investigatori anche il giubbetto sporco di sangue del fidanzato di Andreea e la sua automobile mentre è stata già dissequestrata l’auto dei genitori di Simone. Intanto il team guidato dal consulente nominato dalla difesa Andrea Ariola sta lavorando su alcune nuove piste in tandem con l’avvocato Emanuele Giuliani e, secondo alcune indiscrezioni, nelle prossime ore potrebbero essere svelate novità importanti per sbrogliare il bandolo della matassa di questo giallo ad oggi ancora senza risposte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andreea, il consulente Luca Russo ha chiesto 30 giorni di proroga per gli accertamenti irripetibili sui cellulari

AnconaToday è in caricamento