menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La tortora uccisa

La tortora uccisa

Controlli di Legambiente e Wwf, uccisa una tortora protetta: cacciatore nei guai

Dopo un controllo di rito le Guardie hanno trovato, occultata dentro l'appostamento, un esemplare appena abbattuto di tortora dal collare, specie protetta e di cui la caccia è vietata. Per il cacciatore prevista una multa salata

SANTA MARIA NUOVA - Dalle prime luci dell’alba di sabato, le Guardie Volontarie Venatorie del WWF e della Legambiente hanno iniziato i controlli della stagione venatoria per contrastare il fenomeno del bracconaggio e di tutte le violazioni in materia di caccia.

Domenica le guardie volontarie, mentre pattugliavano le campagne nel Comune di Santa Maria Nuova, sono stati insospettiti da diversi colpi di fucile che provenivano da un capanno temporaneo nelle vicinanze di campi di girasole e di sorgo. Dopo il controllo di rito del cacciatore le Guardie hanno trovato, occultata dentro l’appostamento, un esemplare appena abbattuto di tortora dal collare, specie protetta e di cui la caccia è vietata.

Del tutto inutili le giustificazioni del cacciatore ed è quindi scattata l’immediata richiesta di intervento della Polizia Provinciale che si è subito portata sul posto e dopo aver raccolto la denuncia delle Guardie Volontarie, ha provveduto al sequestro della tortora abbattuta e delle armi e munizioni del bracconiere, che ora rischia una pesante ammenda fino a 1.500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento