Via Villarey, la preside rientra nel monolocale e l'abusiva se ne va

Annunziata Brandoni e il marito si sono riappropriati dell'appartamento in via Villarey 2 occupato abusivamente da 4 anni. I coniugi hanno cambiato le serrature, le condizioni igieniche del monolocale sono pessime

Alla fine lo ha fatto sul serio. Annunziata Brandoni è rientrata insieme al marito nel monolocale di sua proprietà in via Villarey 2. Martedì verso mezzanotte, dopo ore di attesa, è riuscita a rientrare nell'appartamento di 28 mq, dopo esser stato occupato abusivamente da una donna anconetana insieme ai suoi 15 gatti per quasi 4 anni. La preside di Castelfidardo in pensione, doveva andare in bagno e nel momento in cui la donna è uscita dal cancello, ha approfittato per entrare insieme al marito.

«Le abbiamo proposto di vivere insieme a noi dato che il capo dei vigili ha detto che le condizioni igieniche ci sono. Viviamo in tre senza porta del bagno. Lei però con noi ci voleva vivere, voleva rientrare e stare lei sola con i gatti. Noi non siamo usciti e quando ci ha visto determinati, è uscita lei» racconta la Brandoni. Martedì è stata una lunga giornata. Per ore è andato in scena il solito copione. L'arrivo delle forze dell'ordine, l'occupante che non vuole trattare, l'avvocato che revoca il mandato e il sopralluogo igienico sanitario per valutare le condizioni dell'appartamento.

Una volta entrata, la preside si è sentita male. Assalita dai gatti, ha cominciato ad avere delle forti palpitazioni tanto che è stato chiamato il 118.  Le condizioni del monolocale sono di totale degrado. L'aria è irrespirabile, c'è sporcizia dappertutto, manca la porta del bagno, il frigorifero è ricoperto di muffa e per settimane l'inquilina abusiva ha vissuto senza acqua. La donna è tornata a vivere con la madre in un appartamento sito nel palazzo di fronte. Con sé ha portato anche i suoi 15 gatti. La vicenda andata avanti per anni sembra finalmente essere arrivata alla conclusione. I fatti risalgono a quasi 4 anni fa quando dopo una scrittura privata che ne definiva la prevendita, l'occupante non ha mai pagato.

Sabato i proprietari dell'appartamento le avevano proposto di lasciare il monolocale in cambio di 1500 euro ma ha rifiutato la trattativa e così la Brandoni esasperata dalla situazione e dai tempi infiniti della giustizia italiana, ha occupato il suo appartamento e ha cambiato le serrature. «Adesso avrò le denunce ma sono pronta a pagare le conseguenze ma tanto non si poteva aspettare il parere del giudice, la vicenda sarebbe andata avanti per un altro anno. Si sarebbe fatto solo del male a questa persona che avrebbe continuato a vivere così mentre avrebbe bisogno dell'aiuto dei servizi sociali» conclude la Brandoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiuso nel balcone mentre la compagna fa sesso, è lui ad essere denunciato

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Va al Salesi per partorire ma la bimba muore: aperta un'inchiesta

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

  • Chiedono sigaretta e moneta, poi scatta l’aggressione: tre studenti in manette

Torna su
AnconaToday è in caricamento