Cronaca

Via Scrima, dimentica le chiavi ed inizia a prendere a calci e pugni la porta di casa

I poliziotti, dopo una segnalazione, hanno notato un 34enne mentre cercava di sfondare la porta della propria abitazione. L'uomo si è giustificato dicendo di essere uscito per gettare la spazzatura, dimenticandosi di prendere le chiavi di casa

Curioso l'intervento che ha visto impegnati gli Agenti della Squadra Volante di Ancona, poco dopo la mezzanotte di ieri. La segnalazione è partita da alcuni condomini di un condominio di via Scrima, che lamentavano la presenza di un uomo che disturbava il loro sonno.

Intervenuti, i poliziotti hanno trovato un cittadino extracomunitario 34enne, con regolare permesso di soggiorno, che continuava a prendere a calci e pugni la porta della sua abitazione. Gi Agenti, hanno immediatamente tentato di calmare il giovane, il quale ha raccontato di essere uscito dal proprio appartamento per gettare la spazzatura e di aver dimenticato le chiavi di casa.

Rientrando, il 34enne, si è accordo della dimenticanza iniziando a dare calci e pugni alla porta nella speranza di aprirla. La Squadra Volante, dopo aver rassicurato gli altri condomini, ha contattato il fratello dell'uomo (in possesso di una copia di chiavi) riuscendo a farlo rientrare in casa, tranquillo nel suo letto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Scrima, dimentica le chiavi ed inizia a prendere a calci e pugni la porta di casa

AnconaToday è in caricamento