Cronaca Piano / Via Giordano Bruno

Via Giordano Bruno, pestaggio e rapina al mini market: arrestata una coppia

Dopo aver tentato di rubare l'incasso, l'uomo ha pestato un cliente del supermercato che gli aveva intimato di fermarsi. Il titolare: «Abbiamo paura che ritornino»

Il mini market di via Giordano Bruno

Entrano all'interno del mini market con un cagnolino al guinzaglio, si dirigono verso il registratore di cassa, tentano di rubare l'incasso della giornata ed aggrediscono un cliente. E' questo quanto successo nel tardo pomeriggio di martedì in un supermercato di via Giordano Bruno.

I due, lui 43enne italiano, lei 35enne brasiliana, entrambi residenti ad Ancona, nullafacenti, pensando di non essere visti hanno approfittato di un momento di distrazione del proprietario, Moiammel Hoque, originario del Bangladesh, classe 1973, tentando di rubare l'interno incasso dal registratore di cassa. Per loro sfortuna un cliente, un cittadino extracomunitario, connazionale del titolare, classe 1990, si è accorto di quanto stava succedendo urlando ai due rapinatori di fermarsi. Il 43enne a quel punto si è diretto verso il cliente e dopo averlo minacciato, lo ha pestato prendendolo a pugni e poi quando il giovane è caduto a terra ha iniziato a colpirlo con alcuni calci. In quel momento stava arrivando il figlio del titolare, anch'egli originario del Bangladesh con degli amici. A quel punto i due malviventi, ormai scoperti, hanno lasciato a terra le banconote e sono fuggiti con il loro cagnolino. Ad intervenire sono stati gli agenti della Polizia che hanno subito iniziato le ricerche, bloccando i due malviventi nei pressi di piazza D'Armi, dove come se niente fosse stavano passeggiando con il cagnolino al guinzaglio. Identificati, sono stati poi portati in Questura. Entrambi avevano precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona. Per la coppia è scattato l'arresto.

«Conosciamo bene i due rapinatori - ha affermato Amanul Hoque, figlio del titolare del mini market - perchè vengono spesso nel nostro negozio per prendere un aranncia o un pezzo di pane senza mai pagare. Abbiamo sempre chiuso un occhio e non ci siamo mai lamentati. Non ci aspettavamo una cosa del genere ed ora viviamo con la paura che possano ritornare anche perchè di solito si facevano accompagnare da altre persone»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Giordano Bruno, pestaggio e rapina al mini market: arrestata una coppia

AnconaToday è in caricamento